You are here: Home Pesci Predatori costieri Leccia stella

Leccia stella

E-mail Stampa PDF

 

 

È diffusa nell'intero mar Mediterraneo e nell'Oceano Atlantico orientale tra La Manica e l'Africa tropicale. Molto raramente è stata trovata a nord fino a Svezia e Norvegia. Nelle acque italiane è molto comune.

È pelagica ma prettamente costiera, si trova di solito su substrati sabbiosi ma non è un imperativo. In inverno sta più al largo.

[Ha corpo ovoidale, compresso lateralmente, con bocca piccola ed occhi piuttosto grandi rispetto alla leccia. Le pinne anale e prima dorsale sono simmetriche ed opposte, la coda profondamente falcata. Il colore è bianco madreperlaceo con 3-5 macchie ovali più scure sui fianchi e con le punte delle pinne nere.

Raramente raggiunge i 50 cm di lunghezza.

Basata su piccoli pesci, in particolare latterini, che caccia anche vicino a riva. La sua tecnica si basa sul gettarsi nel banco e dibattersi quando afferra una preda. I pesci nel disperato tentativo di confondere la leccia saltano fuori dall'acqua.

Pesce molto apprezzato, sia per le sue ottime carni sia perchè nonostante la piccola taglia regala combattimenti spettacolari con salti e lunghe fughe, se pescato con lenze leggere. La tecnica che permette di avere più catture è sicuramente il drifting, pescando senza piombo e lanciando sulla scia della pastura, quando entrano in mangianza questi pesci regalano catture a ripetizione. Naturalmente si può catturare anche a traina leggera sotto costa, utilizzando piccoli minnow o piumette.