You are here: Home Pesci pesci mezzacqua Boga (buga)

Boga (buga)

E-mail Stampa PDF

 

La buga o boga, è uno di quei pesci che ogni pescatore che pesca in mare conosce, infatti chi non si è mai divertito a pescare le bughe da un molo o da una barca?

Nonostante sia molto comune e non molto buona da cucinare (è un poì spinosa, ma il sapore è buono se pulita fresca), è oggetto di una pesca intensiva soprattutto in estate, in quanto è un pesce molto divertente da catturare, e anche molto difficile perchè ha dei denti molto affilati e soprattutto gli esemplari più grossi (che tra l'altro tirano come treni) hanno il brutto vizio ti tagliare le lenze, quindi per pescarli bisogna essere molto accorti e soprattutto controllare molto spesso i nostri terminali.

Le bughe si pescano durante tutto il giorno nella bella stagione, in autunno ed inverno si pescano ma a profondità un po' più elevate, praticamente in qualsiasi tratto di mare vicino alla costa è possibile prendere delle bughe, sarà sufficiente ancorarsi e pasturare un pò e nel giro di poco tempo grossi banchi di bughe ci saranno sotto. L'esca principale è il gambero sgusciato, ma anche vermi e sarde sono ottime esche.

I terminali per la pesca della buga sono realizzati utilizzando per i braccioli lenze in fluocarbon almeno dello 0,22 (bisogna ricordarsi che tagliano la lenza, per questo si preferisce il fluocarbon), tre ami dal n° 10 al n°. 8 rigorosamente a gambo lungo, snodi che possono ruotare su tre assi (con palline o girelle a tre vie) sia per sostituire velocemente i braccioli danneggiati sia per non ingarbugliare, infatti le bughe quando sono allamate, spesso in coppia, girano intorno al trave e se non abbiamo delle buone girelle sarà tutto un nodo! Come piombo si utilizzano grammature dai 5 ai 40 gr, infatti spesso le bughe si pescano in superficie o a mezz'acqua.